Liuteriaitalia

Forum dedicato alla Liuteria amatoriale,per chi ama costruire uno strumento da sè e suonarlo
Oggi è 12/12/2018, 20:04

Tutti gli orari sono UTC


Regole del forum


Clicca per leggere le regole del forum



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ance semplici in canna
MessaggioInviato: 21/10/2018, 19:01 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 07/06/2013, 21:20
Messaggi: 55
È davvero necessario creare le tue ancie? Certo che No, probabilmente si può comprare le ancie dal costruttore della tua cornamusa. Ma nessun costruttore amatore o professionista può evitare di dover regolare, le ance, per esempio per accordarle sul suo strumento. Per capire davvero come funziona bisogna sporcarsi le mani, si deve almeno provare a costruirne qualcuna. Inoltre, è molto meglio sperimentare con un ancia che sai che se la rovini puoi dopo crearne una nuova.
L’ ancia è la parte dei strumenti a sacca che fa il suono. Tradizionalmente, l’ancia semplice in canna è costruita tutta in un pezzo, formato da: un cilindro di canna dove una linguetta viene intagliata. Questa lingua vibra mentre l'aria passa attraverso l'ancia, producendo il suono.
Molti sono i materiali per fare le ance semplici ma molti pifferai (io incluso) preferiscono la canna Arundo donax (canna gigante, canna spagnola).
Quando ho iniziato a realizzare le ance , ho iniziato subito a costruirle in modo tradizionale perché meno laborioso che in questo tutorial tenterò di spiegarvi


Allegati:
ancia semplice .jpg
ancia semplice .jpg [ 3.11 MiB | Osservato 183 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Come iniziare
MessaggioInviato: 21/10/2018, 20:13 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 07/06/2013, 21:20
Messaggi: 55
Come ho detto prima, per fare le ance semplici o ance battenti , io amo costruirle in Arundo Donax.
Il motivo della scelta è che sono facili da costruire e mi piace il suono corposo e inconfondibile del legno che creano.
Arundo Donax dentro è vuota e cresce in segmenti separati da nodi che al contrario sono pieni e chiusi , il legno all'interno del nodo è solitamente ermetico.
Per la maggior parte delle ance dei strumenti che ho fatto io, la canna che uso ha un diametro poco più di 6 mm , certi bordoni comunque montano anche canna piu grossa

Allegato:
Arundo_donax.jpg
Arundo_donax.jpg [ 30.97 KiB | Osservato 182 volte ]

Il legno delle canne deve essere raccolto d’inverno e deve essere lasciato asciugare a lungo, almeno un anno. Dovrebbero essere di colore giallo quasi dorato quando si fanno le ance, non verdi.
Come iniziare
Come ho detto prima, per fare le ance semplici o ance battenti , io amo costruirle in Arundo Donax.
Il motivo della scelta è che sono facili da costruire e mi piace il suono corposo e inconfondibile del legno che creano.
Arundo Donax dentro è vuota e cresce in segmenti separati da nodi che al contrario sono pieni e chiusi , il legno all'interno del nodo è solitamente ermetico.
Per la maggior parte delle ance dei strumenti che ho fatto io, la canna che uso ha un diametro poco più di 6 mm , certi bordoni comunque montano anche canna piu grossa

Segmenti di Chanter e di canna
Il cilindro di canna deve avere una lunghezza che dipende dalla tonalità che dobbiamo ottenere, con più l’ancia è corta più la nota ottenuta sarà alta e viceversa
Per accorciare il segmento di canna a questa lunghezza, io lo taglio intorno con un coltello affilato (in realtà, tengo fermo il coltello e rotolo il cilindro di canna mentre premo al bordo del coltello) finché non sono quasi dentro la canna. A quel punto posso spezzare la parte tagliata.
Pulisco l'interno del cilindro con un trapano con una punta da 4 mm e, se l'estremità del nodo non è a tenuta stagna, lo sigillo con ceralacca fusa. I nodi Arundo donax come ho già detto sono generalmente ermetici.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: La lamella vibrante
MessaggioInviato: 02/11/2018, 12:42 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 07/06/2013, 21:20
Messaggi: 55
La lamella vibrante può essere tagliata dall'ancia in due modi.
Per comodità le chiamo cosi Ascendenti e discendenti , cioe
Ascendenti se si tiene l'ancia verticalmente davanti a sé, con il nodo rivolto verso l'alto e l'estremità della lamella aperta verso il basso, Discendenti se la lamella è tagliata verso il basso dall'estremità del nodo .

In teoria, la direzione non dovrebbe fare alcuna differenza per funzionalità o suono. Tuttavia, a mio parere, ci sono delle differenze:
• Le ance discendenti hanno la radice della lingua vicino all'estremità aperta, il che significa che si possono creare delle crepe (a causa delle vibrazioni della lingua), separando la lingua dal corpo dell’ancia. Le ance di questo tipo richiedono una legatura alla base - un avvolgimento stretto di spago alla base della lingua , per evitare l’ancia crepi . Le ance ascendenti invece non hanno questo problema, dal momento che il nodo della canna impedisce che le fessure della lamella si propaghino oltre. Mi impedisce anche di tagliare troppo lungo , mentre succede nelle discendenti che tagliando la lamella si va troppo lunghi separando accidentalmente la lingua dal corpo. Le ance ascendenti possono comunque avere una legatura per altri motivi, ma non è necessaria.
• L'accordatura di una cornamusa viene eseguita anche modificando alcuni parametri sull’ancia, spostando la legatura, ad esempio, se ce n'è una. Tutti questi aggiustamenti alla canna purtroppo hanno degli effetti collaterali indesiderati. Nella mia esperienza però questi effetti collaterali sono più forti sulle ance discendenti che sulle ance ascendenti.


Allegati:
Commento file: Le ance discendenti vengono tagliate da vicino al nodo verso l'estremità aperta.
In altre parole, la punta della lingua vibrante è vicina al nodo e la radice della lingua si avvicina all'estremità aperta e al chanter o bordone

discendente.jpg
discendente.jpg [ 8.17 KiB | Osservato 156 volte ]
Commento file: Io Preferisco le ance ascendenti , che significa che ho tagliato nell'altra direzione, dall'estremità aperta verso l'estremità chiusa. Quindi, la punta della lamella vibrante risultante si avvicina alla parte aperta e la radice si avvicina al nodo.
ascendente.jpg
ascendente.jpg [ 10.06 KiB | Osservato 159 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ance semplici in canna
MessaggioInviato: 02/11/2018, 13:58 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 07/06/2013, 21:20
Messaggi: 55
Ad ogni modo, le ance ascendenti vanno fatte cosi. Comincio cercando “l’occhio" del cilindro. Questo è un piccolo dosso scuro, o rientranza su un lato del cilindro, vicino al nodo, è un germoglio dormiente presente a ogni nodo. Trovato si taglia la lingua dall'altra parte del cilindro. Questo per garantire che la protuberanza o la dentellatura del germoglio non diventino parte della lamella vibrante.


Allegati:
occhio.jpg
occhio.jpg [ 8.54 MiB | Osservato 154 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ance semplici in canna
MessaggioInviato: 02/11/2018, 14:10 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 07/06/2013, 21:20
Messaggi: 55
Segnalo quindi la punta della lingua con un coltello sottile e affilato, a 3,7/4 cm dal nodo. Per me, non è cruciale che la lunghezza sia esatta, purché non sia troppo corta. Se necessario accorcio la lamella più tardi, usando una briglia.
Taglio quindi (vedi figura) con il coltello al segno. Penetro nella canna fino a che attraverso la parete interna del cilindro. Il passo successivo è quello di aprire la linguetta (per sollevare la punta), piegando la lama verso l'estremità aperta del cilindro. (Questo è un momento critico e non sempre si riesce.) Quindi inserisco con cura la lama sotto la lingua e la uso come leva, per sollevare ulteriormente la lingua.
È importante fare attenzione qui, in modo da non tagliare via il materiale dai bordi sotto la lingua (causando perdite d'aria). Alla fine tolgo la lama e piego la lingua a mano. Il crack dovrebbe andare fino in fondo al nodo (o il più vicino possibile).
Sollevare e non tagliare , permette alla fessura di seguire le fibre nel materiale e quindi otterremo un’ancia piu perfetta ai lati e senza perdite d’aria. Sollevando la lingua e guardando all'interno del cilindro, a volte trovo un piccolo seme (simile a un piccolo pezzo di cotone) vicino al nodo. Se è così, lo rimuovo.
Dopo aver intagliato la linguetta vibrante dell’ancia , bisogna lasciare la canna a riposo per alcune ore. Quando torni, vedrai che la linguetta si è rilassata un po’ e si è abbassata verso il corpo.
Ora si prova a soffiare attraverso l'ancia, inserendola nella bocca, dalla parte del nodo, quasi completamente (in modo che la lingua possa vibrare liberamente all'interno della bocca). Alla fine, quando l'ancia è finita, questo dovrebbe produrre un tono nitido e costante .
Molto probabilmente, però, l'ancia non suona ancora bene o non suona affatto . Se cosi fosse ci sono due probabili ragioni per questo . O la lingua potrebbe non essere abbastanza elevata dal corpo oppure potrebbe anche essere troppo rigida (spessa).


Allegati:
ritaglio.jpg
ritaglio.jpg [ 20.47 KiB | Osservato 147 volte ]
taglio.jpg
taglio.jpg [ 16.33 KiB | Osservato 147 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ance semplici in canna
MessaggioInviato: 14/11/2018, 21:18 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 07/06/2013, 21:20
Messaggi: 55
Molto spesso succede però che l'ancia non suona ancora bene oppure non suona affatto.
Ci sono due probabili ragioni per questo , o la lingua potrebbe non essere abbastanza elevata (dal corpo) oppure potrebbe anche essere troppo rigida (spessa).

Raschiamento della lingua
È molto difficile spiegare a parole quanto debba essere rigida la lingua.
Il suono di una ancia con una lingua troppo spessa, se fa una nota, è dura da ottenere cioè ci vuole troppa pressione e aria
Per rendere più sottile la lingua, raschio con un coltello affilato per tutta la lunghezza della lingua, dalla radice alla punta. Affettare è rischioso, in quanto è facile tagliare troppo. Raschiare con il coltello invece è più lento, ma più sicuro.
L'unico errore irreversibile che si può fare alla lingua di un’ancia, è renderla troppo sottile. La maggior parte degli altri errori
può essere neutralizzata, ma se la lingua diventa troppo molle, siamo nei guai.
Uno strato di smalto applicato sulla lingua potrebbe aiutare, ma probabilmente è meglio ricominciare da capo.
Sollevando la lingua
Se la canna non lascia passare aria, o si chiude quasi immediatamente quando si tenta di suonarla, la lingua allora deve essere sollevata dal corpo.
Questo può essere fatto in due modi.
1. Il modo tradizionale è quello di inserire un pelo sotto la lingua, vicino alla radice. Questo dovrebbe impedire alla lingua di chiudersi e anche sollevarla (a seconda dello spessore dei capelli). lo però faccio nell’ altro modo.
2. L'altro modo è di riscaldare la lingua. Questo viene fatto sollevandolo (più di quanto realmente desiderato) e riscaldandolo con una fiamma aperta. Uno o due passaggi rapidi (lungo tutta la lunghezza della lingua) dovrebbero essere sufficienti. Quando la lingua viene rilasciata, tornerà di nuovo verso il corpo, ma non fino in fondo. In modo simile la lingua può essere abbassata di nuovo, se necessario, premendola contro il corpo durante il riscaldamento.


Allegati:
riscaldo.png
riscaldo.png [ 145.41 KiB | Osservato 115 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ance semplici in canna
MessaggioInviato: 14/11/2018, 21:46 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 07/06/2013, 21:20
Messaggi: 55
Ultimo consiglio una volta installata l'ancia sul chanter o bordone che sia sicuramente sarà di tonalità o troppo alta o troppo bassa .
Se sarà di tonalità troppo alta si può appesantire con un po di cera d'api sulla punta della lingua vibrante.
Se fosse invece al contrario troppo bassa allora si può mettere una briglia,cioè una legatura che ne accorci la parte vibrante (io uso un piccolo OR) e quindi ne consegue un innalzamento della frequenza del suono.
Io preferisco ottenere un'ancia che suoni una nota un po più alta e poi la aggiusto con la cera in punta.
Finisco scrivendo che costruire un'ancia stabile che suona bene non è facile , ci vuole molta pratica e passione quindi bisogna avere pazienza e farne tante :D


Buon lavoro


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010