Liuteriaitalia

Forum dedicato alla Liuteria amatoriale,per chi ama costruire uno strumento da sè e suonarlo
Oggi è 16/02/2019, 7:11

Tutti gli orari sono UTC




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Mandolino barocco a sei cori doppi
MessaggioInviato: 29/01/2019, 20:57 
Non connesso

Iscritto il: 17/06/2018, 10:55
Messaggi: 6
Saluti a tutti gli amici della nuova Liuteriaitalia...sto cercando di realizzare un mandolino barocco a sei cori doppi seguendo un progetto che ho trovato sul sito giapponese Crane...sono ad un buon punto ed a breve posterò alcune foto...nel frattempo vorrei fare una domanda a chi ne sa più di me,e sono sicuramente tanti,sul tipo di corde da montare nel senso che, a quanto ne so,il mandolino barocco ha la stessa accordatura del milanese perciò la muta delle corde dovrebbe essere la stessa...ne ho trovata una in un negozio in rete ma costa 59 €,perciò mi domandavo se fosse possibile adattare delle altre corde...tempo fa,se non ricordo male,lessi in un post del vecchio forum che c'era la possibilità di sostituirle con una muta per liuto in sol...ricordo bene o male?Volendo fare un discorso un attimino più filologico sarebbe meglio montare corde in budello e tasti in legacci ma qui' non saprei proprio che pesci prendere...ho visto sul sito di Aquila che le fanno sia in budello che in nylgut ma non saprei che diametri prendere sia per quanto riguarda le corde che i legacci...grazie a tutti coloro che vorranno aiutarmi...Nicola


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 02/02/2019, 10:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2014, 19:21
Messaggi: 117
Località: Verona
Diciamo che il mandolino barocco e il mandolino milanese a doppie corde si possono considerare la stessa cosa in quanto molti suonatori di mandolino venivano dalle zone del milanese... onde per cui la denominazione di milanese anche per lo strumento.
Conosco il progetto Crane e lo trovo buono, se viene postata qualche immagine sarà la benvenuta, ancor di più se corredata da qualche dato sul procedimento adottato per la costruzione.
Per le corde: sarebbe meglio iniziare con del nylon, anche quello da pesca basta che sia ad alta resistenza e partendo con i cantini da 0,40, poi si vedrà il da farsi per le corde definitive una volta stabilito il calibro. Confermo che una muta di corde per liuto in SOL (che generalmente parte con il cantino da 0,40) può andare bene, anzi considerato che il diapason è doppio cercando di economizzare dovrebbero venir fuori due corde per mandolino per ognuna del liuto e di conseguenza con una muta per liuto si otterrebbero due mute per mandolino barocco.
Per i legacci una regola che valeva come base sia per i liuti che per le viole da gamba (e vale ancora esigenze del suonatore naturalmente permettendo) è quella di usare un diametro di legaccio pari al diametro della terza corda per i primi tre tasti, della seconda corda per in quarto e quinto tasto e della prima corda per i rimanenti. Direi di considerarla una base di partenza usando sempre il nylon normale.
Non so di che marca fosse la muta per mandolino milanese trovata in rete ma so che la Dogal le produce, attenzione comunque che non siano mute per il mandolino milanese "moderno" a corde singole.

Cordialità - Pietro -


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/02/2019, 20:09 
Non connesso

Iscritto il: 17/06/2018, 10:55
Messaggi: 6
Grazie Pietro per la tua risposta...effettivamente le corde che ho trovato in rete sono proprio le Dogal N97 e si riferiscono al mandolino lombardo a 12 corde in nylon che credo vadano bene anche per il barocco...unico neo...il prezzo...59 € più spese di spedizione...non ho trovato mute per liuto in sol che potrebbero fare al caso mio se,come tu dici, da una corda se ne possono ricavare due...saresti così gentile da indirizzarmi ad un sito che le vende?Ho dato un'occhiata su Aquila corde ma non conosco il calibro delle corde che possono servirmi...grazie ancora,Nicola


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/02/2019, 17:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2014, 19:21
Messaggi: 117
Località: Verona
Gentile Nicola Rotunno, confesso che il suo post mi ha fatto venire qualche dubbio e ho fatto una verifica sulle corde per mandolino della Dogal che posto anche in immagine per essere certi che siano la stessa cosa. Il mio dubbio era sulla lunghezza e ho aperto qualche bustina e le corde sono lunghe come quelle per liuto della stessa ditta: 1,20 m. Anche con queste lavorando con cautela si possono avere due corde lunghe 60 cm e avendo in una confezione due mute. Il costo allora non è che sia così elevato.
Con le corde per liuto già confezionate inoltre bisogna vedere il discorso dei raddoppi all'ottava alta delle prime corde basse e naturalmente del cantino singolo, queste è meglio ordinarle per calibri ma alla fine costano di più.
Per i siti dove vendono mute di corde per liuto non saprei dire in quanto io, anche per la mia nota incompetenza con le moderne tecnologie, vado sempre diretto ai siti delle ditte per informarmi ma poi le cerco altrove come alla fiera Cremona liuteria dove trovo tra gli altri anche le Savarez, le Pyramid e talvolta le stesse Aquila corde armoniche o in negozi di fiducia.
Ho pure guardato i calibri per il discorso tastature... starei un po' più abbondante di come ho indicato e partirei con legacci in nylon (per ora) da 0,60 o 0,70 (dipende da come ci si trova meglio e se si preferisce lavorare alti o bassi) per i primi tre tasti per poi calare.

Allegato:
mand. barocco (535x640).jpg
mand. barocco (535x640).jpg [ 213.42 KiB | Osservato 57 volte ]


Cordialità - Pietro -


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/02/2019, 20:12 
Non connesso

Iscritto il: 17/06/2018, 10:55
Messaggi: 6
Grazie Pietro per la sollecitta risposta...credo che la differenza fra le due mute in questione ( Dogal N97-N97A) sia tutta nella differente tensione di esercizio...3.350 Kg per la prima contro i 2.850 della seconda oltre al fatto che la N97 ha già dodici corde in nylon...credo proprio che sceglierò la seconda...grazie anche per i consigli sui legacci di cui certamente farò tesoro...saluti,Nicola

p.s....penso che sia il caso di darmi del tu...non credi?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/02/2019, 10:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2014, 19:21
Messaggi: 117
Località: Verona
L'importante è che siano corde lunghe in modo da ricavarne due ognuna, oltretutto anche il costo sarà meno oneroso.
Per i legacci sono sempre cose a preferenza personale, comunque meglio partire un po' grossi tanto...a calare si fa sempre in tempo.
Per il darci del tu hai perfettamente ragione, solo che mi riprometto di farlo sempre con tutti ma al momento di scrivere rispunta sempre il lei o il voi :oops:
Quando puoi posta qualche immagine, questo mandolino barocco me lo vedo come uno strumento veramente interessante, ne avevo fatto uno anch'io tempo fa ma era più grande, lo avevo copiato comunque da uno strumento originale, il risultato sonoro alla fine meraviglia chi ascolta e chi suona specialmente quando si è abituati al tradizionale mandolino napoletano.
Posto un paio di immagini:


Allegato:
foto 115.jpg
foto 115.jpg [ 60.54 KiB | Osservato 41 volte ]

Mandolino barocco.


Allegato:
foto 114.jpg
foto 114.jpg [ 30.64 KiB | Osservato 41 volte ]

Rosetta ancora in lavorazione.


Cordialità - Pietro -


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010