Liuteriaitalia

Forum dedicato alla Liuteria amatoriale,per chi ama costruire uno strumento da sè e suonarlo
Oggi è 25/08/2019, 6:43

Tutti gli orari sono UTC




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 24/03/2019, 10:47 
Non connesso

Iscritto il: 03/08/2018, 8:45
Messaggi: 53
Ho avuto la fortuna di essere incaricto del restauro di un mandolino Vinaccia del 1891, ma visto anche l'importanza dello strumento vorrei non solo condividere col forum le fasi del restauro ma anche chiedere prima di iniziarlo il parere ed i consigli di quelli di voi che sono più esperti
Allegato:
IMG_4064.JPG
IMG_4064.JPG [ 115.3 KiB | Osservato 418 volte ]

lo strumento è questo:
Allegato:
IMG_4035.JPG
IMG_4035.JPG [ 75.91 KiB | Osservato 418 volte ]
_4049.JPG[/attachment]
Allegato:
IMG_4046.JPG
IMG_4046.JPG [ 59.42 KiB | Osservato 418 volte ]
Allegato:
IMG_4037.JPG
IMG_4037.JPG [ 62.87 KiB | Osservato 418 volte ]
[attachment=3]
Seguiranno altre foto più dettagliate e i problemi che devo affrontare...


Allegati:
IMG_4049.JPG
IMG_4049.JPG [ 68.34 KiB | Osservato 418 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 24/03/2019, 16:27 
Non connesso

Iscritto il: 03/08/2018, 8:45
Messaggi: 53
Il primo problema che mi trovo ad affrontare è il distacco parziale della tavola:
_4087.JPG[/attachment]
Allegato:
IMG_4100.JPG
IMG_4100.JPG [ 50.15 KiB | Osservato 415 volte ]


Ma la cosa che non mi spiego è che mentre in corrispondenza del fascione la tavola è incollata e continua ad esserlo fino a circa metà del lato bassi, nei punti dove è scollata non è più in asse col guscio cosìcchè dal lato acuti è rientrante mentre da quello dei bassi sporge:
Allegato:
IMG_4101.JPG
IMG_4101.JPG [ 99 KiB | Osservato 415 volte ]
Allegato:
IMG_4096.JPG
IMG_4096.JPG [ 50.57 KiB | Osservato 415 volte ]
Allegato:
IMG_4096.JPG
IMG_4096.JPG [ 50.57 KiB | Osservato 415 volte ]

C'è poi la scollatura della giunta centrale della tavola, per cui penserei che la prima cosa da fare sia di togliere la tavola per rinforzare con dei piccoli tasselli in abere la scollatura della giunta senza cercare di rigiuntarla, inserire una sottile filetta di abete nella apertura della tavola, controllare che le catene non siano scollate ed eventualmente rimediare, per poi incollate di nuovo la tavola al guscio rimettendo tutto in asse utlizzando una forma esterna come quella che si usa per l'incollaggio della tavola in fase costruttiva. In alternativa potrei cercare di rigiuntare la tavola dopo aver tolto quel che rimane della tastiera (la porzione rimanente è staccata ma è in mio possesso) e poi procedere come sopra: ma, secondo me, il problema più grosso sarà quello di rimettere tutto in asse.......aspetto un salvagente! :roll:
Altro piccolo problema: come togliere il reggicorde? I piroli saranno avvitati o inchiodati?


Allegati:
IMG_4090.JPG
IMG_4090.JPG [ 78.71 KiB | Osservato 415 volte ]
IMG_4087.JPG
IMG_4087.JPG [ 62.77 KiB | Osservato 415 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 26/03/2019, 17:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2014, 19:21
Messaggi: 183
Località: Verona
Azz!... Questo mi era sfuggito! :oops:
Il lavoro comunque è da vedere di volta in volta, in questo caso mi sembra che l'ovale della cassa sia deformato e quindi è da portare all'origine, sicuramente le corde tese e le scollature ne sono state la causa. la tavola armonica va scollata e revisionato le catene (se ocorre sostituirle) e se ci sono crepe i diamantini non sono male.
Mi sembra che la colla abbia ceduto un po' dappertutto, verificarlo e se ocorre reincollare il tutto con colla a caldo. verificare anche che il legno non abbia preso umudità, in tal caso sarebbe un guaio.
Il manico penso che una volta sistemato la cassa dovrebbe tornare nella posizione originale, anche li controllare l'icollatura tra cassa e manico che è un punto di estrema importanza.
Il lavoro di restauro si vede di volta in volta e passo passo durante il lavoro stesso ma penso che non ti manchino ne la capacità e ne l'esperienza.
Ultima cosa che consiglio sempre: alla fine montare corde a bassa tensione (almeno all'inizio) che è inutile sovracaricare una struttura traumatizzata... poi con il tempo se tutto è andato per il meglio si può anche vedere di aumentare il carico.

Cordialità - Pietro -


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 27/03/2019, 7:45 
Non connesso

Iscritto il: 03/08/2018, 8:45
Messaggi: 53
Grazie Pietro, stavo giusto aspettando una tua risposta prima di procedere col lavoro, comincio allora col togliere la tavola armonica e vedere come siamo messi, naturalmente aggiornerò il post coi vari sviluppi!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 27/03/2019, 10:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2014, 19:21
Messaggi: 183
Località: Verona
Si, mi sembra la procedura migliore. Controlla anche se la tavola armonica ha preso umidità, dall'interno si vede meglio.

Cordialità - Pietro -

PS. Non so se lo hai visto, contiene delle cose interessanti.
viewtopic.php?f=30&t=56


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 15/04/2019, 11:44 
Non connesso

Iscritto il: 03/08/2018, 8:45
Messaggi: 53
Già visto, stampato e letto!
Continuo i miei aggiornamenti con un quesito e una curiosità....

Ho alla fine scollato la tavola, impresa per me un po' difficoltosa anche per la presenza di una colla molto tenace ed elastica, tipo Vinavil, ed in effetti ho il dubbio che sia proprio quella perchè dopo averlo aperto ho notato una riparazione nel guscio rinforzata da una striscia di carta un po' diversa dall'altra che lo riveste oltre ad un pezzetto di controfascia di un legno del tutto diverso da quella originale

Allegato:
IMG_4137.JPG
IMG_4137.JPG [ 66.52 KiB | Osservato 355 volte ]


comunque la domanda un'altra: come si vede dalle foto che seguono il manico della tastiera presenta dei tagli come a inserire i tasti, e così pure il rivestimento in ebano del manico presenta le tacche corrispondenti. Però la tastiera al di sotto non presenta alcun taglio E' TUTTA INTERA si vede solo nella parte terminale una striscia di abete il cui spessore rastremato serve a portare il piano del manico a livello della tavola. Noto anche che la porzione del manico che presenta i tagli non è proprio il legno del manico ma uno spessore riportato in legno diverso. In ogni caso sia i tagli che le tacche sul rivestimento del manico corrispondono esattamente alla tastiera finita. Come si spiega?
Allegato:
IMG_4187.JPG
IMG_4187.JPG [ 48 KiB | Osservato 355 volte ]

Allegato:
IMG_4054.JPG
IMG_4054.JPG [ 82.49 KiB | Osservato 355 volte ]

Infine una curiosità. Dalla foto che segue si vede che sull'asse della tavola sono presenti due catene (la seconda l'ho riposizionata con uno spillo) che collegano una le due catene trasversali e l'altra l'ultima catena con lo zocchetto ma la cosa più curiosa che queste catene non sono incollate alla tavola ma vi distano da uno a più mm, sembra quasi debbano mantenere in tensione la tavola stessa.A parte la loro precisa funzione che non conosco, ma come avranno fatto a incollare quella che preme sull zocchetto e poi questo era un procedimento usuale?
Allegato:
IMG_4178.JPG
IMG_4178.JPG [ 89.24 KiB | Osservato 355 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 15/04/2019, 15:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2014, 19:21
Messaggi: 183
Località: Verona
Quesiti questi molto impegnativi. Una cosa è sicura: lo strumento ha subito precedenti riparazioni e non si capisce quanto avevano le idee chiare chi le ha fatte. L'incatenatura della tavola armonica è sicuramente anomala, se a Cremona hai visitato lo stend della ditta Anema e corde avrai notato che in qualche modello di mandolino di loro produzione erano presenti una o più catene (masssimo tre) parallele alla fibra come nelle chitarre classiche ma erano incollate alla tavola. Ho però un dubbio per la tastiera e per i tagli sul manico: non è che magari al di la delle riparazioni la tastiera in origine fosse al livello della tavola armonica? Su certi modelli si faceva. Vediamo se qualche altro utente ha esperienza in merito.
Vedo comunque che il lavoro procede sicuro nonostante le "sorprese" trovate durante il restauro ma ho visto che in questi strumenti raramente mancano.

Cordialità - Pietro -


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 19/06/2019, 12:39 
Non connesso

Iscritto il: 03/08/2018, 8:45
Messaggi: 53
Con i miei tempi biblici i lavori vanno avanti ma moooolto lentamente, anche perchè ogni volta c'è da escogitare qualcosa per per poter fare l'intervento correttamente. Comunque una volta pulita la tavola da tutta la vecchia colla in eccesso (fra l'altro assomiglia stranamente a della Vinavil) ho provveduto a chiudere le crepe della giunzione tavola con delle sottili strisce di abete rinforzando poi la parte sottostante con dei diamantini sempre in abete
Allegato:
IMG_4485.JPG
IMG_4485.JPG [ 122.02 KiB | Osservato 216 volte ]

Il passo successivo è stato di realizzare, sul modello della t.a., una controforma che fissata saldamente a manico e zocchetto inferiore potesse servire a morsettare la tavola e contemporaneamente a ripristinare il profilo corretto del guscio che come si è visto era deformato
Allegato:
IMG_4371.JPG
IMG_4371.JPG [ 126.88 KiB | Osservato 216 volte ]

la strana catena che tiene in tensione il guscio e non poggia sulla t.a. l'ho rifatta in modo che in fase di incollatura della tavola premesse in modo corretto contro lo zocchetto inferiore contribuendo al ripristino del giusto profilo del guscio e, credo cosa non da poco, a mettere in tensione la tavola....
Allegato:
IMG_4511.JPG
IMG_4511.JPG [ 99.98 KiB | Osservato 216 volte ]

l'incollatura è stata fatta in due fasi: prima la parte dello zocchetto inferiore mettendo un supporto sotto la catena sollevata in modo che nel montaggio non si staccasse e poi tutta la parte superiore
Allegato:
IMG_4686.JPG
IMG_4686.JPG [ 114.62 KiB | Osservato 216 volte ]

naturalmente prima di tutto questo c'è stato il controllo delle controfasce in parte mancanti ed in parte danneggiate: in questa fase ho potuto constatare che anche alcune di queste erano state sostituite durante un precedente restauro con altre di legno diverso e piuttosto rozze. In quel caso sono state sostituite
Allegato:
IMG_4495.JPG
IMG_4495.JPG [ 100.63 KiB | Osservato 216 volte ]

la foto si riferisce alle nuove controfasce prima che fossero rifinite e sagomate


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 21/06/2019, 18:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2014, 19:21
Messaggi: 183
Località: Verona
maxlucca ha scritto:
1...Con i miei tempi biblici i lavori vanno avanti ma moooolto lentamente, anche perchè ogni volta c'è da escogitare qualcosa per per poter fare l'intervento correttamente...

2...una volta pulita la tavola da tutta la vecchia colla in eccesso (fra l'altro assomiglia stranamente a della Vinavil)...

3...la strana catena che tiene in tensione il guscio e non poggia sulla t.a. l'ho rifatta in modo che in fase di incollatura della tavola premesse in modo corretto contro lo zocchetto inferiore contribuendo al ripristino del giusto profilo del guscio e, credo cosa non da poco, a mettere in tensione la tavola....


1 - Tempi biblici... perchè non conosci i miei... ma è verissimo che nei restauri bisogna sempre escogitare soluzioni di volta in volta.

2 - Vinaccia + Vinavil?... Ahi...Ahi...Ahi!

3 - Appurato oramai che qualche restauro c'èra stato in precedenza e, a quanto mi sembra di capire, non sempre appropriato, mi rimane il dubbio su quella strana catena che non ho mai visto prima nei vari testi e nemmeno negli strumenti che finora ho avuto sottomano. Forse è solo un semplice puntello applicato successivamente per l'inizio della deformazione del guscio, ma mi astengo da ulteriori giudizi su una cosa che non conosco. Se ci si vede a Cremona alla fiera della liuteria (posterò come al solito per tempo l'evento) magari si potrebbe chiedere lumi alle ditte specializzate in mandolini che sicuramente sono come sempre presenti.

Cordialità - Pietro -


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mandolino Vinaccia da restaurare
MessaggioInviato: 22/06/2019, 19:25 
Non connesso

Iscritto il: 03/08/2018, 8:45
Messaggi: 53
in effetti quella catena è la cosa che più mi incuriosisce ed in effetti la funzione di tenere in forma il guscio la svolge, ma mi pare anche strana un'aggiunta posteriore perchè oltre ad esserci la sorella fra le due catene precedenti è un legno identico al resto dell'incatenatura e anche la lavorazione è molto somigliante al resto. Giustamente sentire dei costruttori di mandolini potrebbe essere un'idea.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010